• Ven. Mar 1st, 2024

Tra blackout e raid di polizia, l’Iran pesa i pregi di Bitcoin mining

Avatar

By

Gen 25, 2021

I blackout e le scorrerie della polizia stanno rovinando la nascente industria mining iraniana di Bitcoin, e l’incontro tra una valuta senza permesso e un nuovo paese, strozzato da un’inflazione che un volta sembrava perfetta, sta venendo rimesso in discussione.

Così come già riferito in precedeneza, l’Iran si è aggiunto al Pakistan come potenza della criptovaluta in Medio Oriente, in parte a causa dei prezzi elettrici a basso costo e fortemente finanziati, oltre che per il rilancio dell’attività a seguito dell‘approvazione dell’industria mining Bitcoin come “attività industriale” per gli impianti di produzione di potenza nel 2020. Si stima che vi siano oltre 1000 enti legali attualmente operanti nel settore mining.

La breve storia del settore mining in criptovaluta nel Paese tuttavia non è sempre stata rosea. Le autorità sono state mosse per chiudere quasi un migliaio di fattorie abusive negli ultimi mesi, e i valori spot Bitcoin sono risultati al momento male quotati rispetto al resto del mondo a causa di una domanda elevata, visto che gli investitori abbandonano il rial che si sta ingrandendo rapidamente.

Ora, mentre il Paese è affondato in frequenti blackout elettrici nei grandi centri abitati, è sorta un’altra fonte di frizioni.

(Advertisement)Artificial Intelligence Crypto Trading
CypherMind-HQ.com Artificial Intelligence Crypto Trading System – Get Ahead of the Curve with this sophisticated AI system! Harness the power of advanced algorithms and level up your crypto trading game with CypherMindHQ. Learn more today!


Il 16 gennaio, numerosi punti vendita riferiscono che l’Iran ha subito dei blackout in gran parte della nazione. I social media riferiscono che l’energia sia stata scarsa sia prima che durante il blackout del 16 gennaio, mentre in più città si è verificato un blackout in tutto il paese nelle ultime due settimane.

Le autorità hanno dato rapidamente la responsabilità alle mining di Bitcoin per i blackout e hanno fatto pubblicità alle razzie della polizia sulle attività estrattive illegali, ma alcuni specialisti pensano che il potere stia semplicemente ricercando scuse per una rete di alimentazione in degrado da lungo tempo.

Per di più, mentre le mining al dettaglio attualmente possono rappresentare un capro espiatorio da parte del governo, è chiaro che i poteri pubblici non rinunciano completamente alla criptovaluta. Già il mese scorso è stato adottato il Bitcoin per facilitare i finanziamenti per le importazioni dal Venezuela.

Anche se attualmente il rapporto può essere difficoltoso, non sembra certamente che questa sarà la fine del Bitcoin in Iran.

Avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Don't Miss Out On CypherMindHQ

#1 Artificial Intelligence Crypto Trading System

Sign Up Now

Try Crypto Engine With a Trusted Broker